venerdì 24 gennaio 2014

Teoria della scala gerarchica degli adolescenti.

Ciao a tutti,
Oggi vorrei parlare di adolescenza, l'età che ognuno di noi ha vissuto o sta vivendo. L'adolescenza è un percorso di formazione e non esiste formazione senza due solide basi: la educazione e la istruzione. La parola "educazione" è una "logos" ("Parola" in greco) formata da due parole latine: educare (Allevare,Nutrire) e educere (trarre fuori), e spesso si conduce la educazione come un ruolo, un compito essenziale della famiglia (associazione non formalizzata). L'educazione è il passaggio in generazione in generazioni di valori affettivi,sociali e morali, e spesso questi valori sono assai assenti nei giovani di oggi. Purtroppo oggigiorno esistono squilibri di educazione tra gli individui giovani;ad esempio chi ha appreso troppa educazione e chi non l'ha mai appresa. Con questa riflessioni possiamo dire che anche nel mondo degli studenti/adolescenti si sono create delle forti classi sociali che, sempre a parer mio, si possono dividere in questo schema.(Lo troverete in basso) Tengo a precisare che questa è una mia visione del mondo, alcuni possono essere in disaccordo, effettivamente il mio giudizio non è assoluto. 


Gli adolescenti in questo schema:

  1. Crudeli e depravati [Categoria alta+]: Sono quei ragazzi che amano far soffrire i propri coetanei, non hanno un minimo di scrupolo e loro stessi sono gli autori di insulti diretti a persone più deboli, senza pensare alla reazione del mittente del messaggio. Non hanno bisogno di molti amici perchè sono dirigenti di gang malfamate e sono ragazzi di una età compresa tra 15-19 anni. Non hanno paura di una autorità e delle conseguenze delle proprie azioni, ricorrono spesso alla violenza e credono poco nella democrazia. Hanno principi per lo più legati al nazismo e fascismo, girano per le strade delle metropoli con borchie e abiti poco formali e oggetti pericoli, spesso sono autori del proprio abbigliamento e essendo dirigenti di gang, i membri cercheranno di imitare tale abbigliamento.Usano social network, ma preferiscono vedere le persone fisicamente.Sono anche quei ragazzi che non arriveranno mai a una maturazione intellettiva, e procreeranno esseri identici a loro, nella maggior parte dei casi. 
  2. Fanfaroni e ragazze vacue [Categoria alta]: Sono quei ragazzi con un cervello infantile in un corpo da adolescente, ragazzi che credono di avere doti, in realtà inesistenti. Sono loro stessi autori di insulti a persone più deboli senza pensare alla reazione del mittente del messaggio. Usano un registro linguistico assai ristretto e grammaticalmente semplice e omogeneo. Spesso appartengono a gang e hanno un'età approssimativa tra i 12-17 anni. Non hanno paura di una autorità esterna, ma si limitano al compimento delle loro azioni solo se entra in gioco una autorità familiare. Non hanno principi di democrazia, ma non si interessano alla politica. Hanno un abbigliamento vario e eccentrico e seguono le mode del momento, cambiano spesso compagnia di amici per affrontare nuove esperienze. Sono soliti girare con oggetti costosi e pericoli e frequentano luoghi di spicco in città (oratori,chiese, piazze, vie principali ed ecc). Sono assai identici tra loro e non hanno una personalità forte.Usano i social Network per farsi notare e per avere una vita virtuale rigorosa; vogliono conoscere persone estranee su internet, e non hanno timore di incontrarle. Nel corso della loro formazione e entrati in una età superiore a quella maggiorenne, pian piano rientrano nella media della educazione, lasciando quindi la fase adolescenziale.
  3. Ragazzi condizionati, orbi di sensibilità, frignoni e istupiditi[Categoria medio/alta]: Sono quei ragazzi che aspirano a diventare membro di queste gang, purtroppo invano perchè non hanno un giro di amicizie che lo consente. Sono ragazzi discretamente bravi a scuola ma che sono ancora fortemente allegati alla famiglia. Sono ragazzi resi stupidi perchè seguaci della categoria di adolescenti soprastante, e ciò porta anche a atti di dimostrazione (piccoli reati) per dimostrare la propria fedeltà al "branco". Vengono contati poco nelle compagnie di amici e spesso vagano per le città senza un obbiettivo ben preciso. Sono vestiti con abiti firmati e conformi alle mode del momento, utilizzano oggetti costosi e poco pericolosi. Hanno una età approssimativa tra i 11-17 anni. Non hanno paura di autorità esterne di poco conto (professori), ma si limitano al compimento delle loro azioni solo se entra in gioco autorità esterne importanti (forze dell'ordine) e autorità familiari (Genitori e nonni).Usano i social Network per farsi notare e per avere una vita virtuale rigorosa; vogliono conoscere persone estranee su internet, e non hanno timore di incontrarle.Sono assai identici tra loro e non hanno una personalità forte. Nel corso della loro formazione e entrati in una età superiore a quella maggiorenne, pian piano rientrano nella media della educazione, lasciando quindi la fase adolescenziale.
  4. Ragazzi Normali [Categoria medio/bassa]: Sono quei ragazzi che hanno una vita normale all'interno della vita adolescenziale, non sono soggetti a insulti e tendono a rimane con amici della loro classe sociale o sottostante, mai soprastante. Sono ragazzi discreti/buoni a scuola, e non sempre sono fortemente collegati con la famiglia. Sono persone oneste e volenterose a aiutare il prossimo, hanno passioni e coltivano i propri sogni. Hanno un abbigliamento non conforme alle moda, ma alcuni individui tendono a seguirla. Appartengono a gruppi di amici assai aperti e liberi, con persone di vario tipo e usano spesso diversi registri linguistici. Hanno oggetti di vario tipo e non sempre costosi, approssimamene hanno una età tra i 11/12/13-19 anni. Usano i social network con un utilizzo equo chattano sopratutto con persone conosciute fisicamente e a volte con quelle su internet, non organizzando mai un incontro fisico con esse.Rispettano le autorità e hanno spesso una personalità propria. Sono ragazzi aperti e equi, aiutano molto i ragazzi sottostanti alla loro classe sociale.
  5. Ragazzi stabbi,asociali,taciturni e borderi [Categoria bassa o inesistente]: Sono quei ragazzi che sono oggetto di insulti spesso pesanti per la loro asocialità. Non hanno particolare voglia di conoscere nuove persone, se non con le loro stesse idee, e non prendono quasi mai gli insulti in considerazione. Sono ragazzi discreti/buoni/ottimi a scuola e non sempre sono collegati con la famiglia. Sono persone poco volenterose a aiutare il prossimo, e coltivano le loro passioni in segreto. Hanno un abbigliamento unico/eccentrico e sono soliti ad ever una personalità pessimistica e depressa. Hanno una età tra i 14/15-16/17 e usano i social network con un utilizzo medio/eccessivo e chattano con persone nuove e conosciute su internet, organizzando a volte incontri nel mondo reale. Rispettano le autorità esterne ma non le autorità familiari. Sono soliti avere oggetti normali/vistosi e normali/costosi. Hanno una personalità molto forte su alcuni aspetti.Raramente pensano all'autolesionismo.
  6. Ragazzi *particolarmente non dotati [Categoria bassa o inesistente]: Sono quei ragazzi che sono oggetto di insulti spesso/a volte pesanti per una caratteristica fisica, che spesso è falsa. Non hanno una particolare voglia di socializzare con gli individui della categoria media/alta e alta. Non vengono quasi mai presi in considerazione da gli individui di classi sociali superiori, ma tra di loro si scambiano idee reciproche. Hanno voti scolastici discreti/buoni/ottimi e non sempre sono collegati con la famiglia. Sono persone poco violente e molto ottimiste. Usano un abbigliamento unico e hanno una personalità debole/forte. Hanno una età compresa tra i 14/15-16/17 e usano i social network con un utilizzo medio/eccessivo e chattano con persone nuove/(e non)  e conosciute su internet, organizzando a volte incontri nel mondo reale. sia con persone virtuali sia con i propri amici. Rispettano le autorità esterne e familiari. Sono soliti avere oggetti normali/vistosi e normali/costosi. Raramente pensano all'autolesionismo. 
  7. Ragazzi estosi,disgraziati e sventurati [Categoria Bassa o inesistente]: Sono quei ragazzi che sono oggetti di insulti quasi sempre pesanti per una caratteristica fisica o per una idea loro. Non hanno una particolare voglia di socializzare e spesso/raramente ricorrono a gesti estremi come al suicidio. Sono persone sconfitte e schiacciate da questa scala gerarchica. Non vengono mai prese in considerazioni e sono spesso oggetto di scherzi e violenze fisiche. Non amano confrontarsi con altri adolescenti ne della propria classe sociale ne di una classe sociale soprastante o sottostante.  Hanno voti scolastici discreti/buoni e non sono mai collegati con la famiglia. Sono persone mai violente e poco/discretamente ottimisti/pessimisti. Prendono molto sul serio gli insulti altrui e usano un abbigliamento unico/scarno e hanno una personalità molto molto forte. Approssimante hanno una età tra gli 11/12-16/17 anni, ma il loro disagio è molto precoce e anticipato dalle età date. Il loro disagio comincia spesso alle Elementari e si afferma alle medie, ma continua tutto la vita giovane attorno ai 25/30 anni. Hanno un uso dei social network eccessivo e sono spesso barricate in casa. Incontrano persone nuove solo su internet e spesso si camuffano dietro una falsa identità o personaggi della televisione. Rispettano le autorità esterne e familiari ma non crede nel loro potere. Sono soliti avere oggetti normali/vistosi e normali/costosi. Hanno provato qualche volta l'autolesionismo.
  8. Ragazzi *Omosessuali [Categoria Bassa o Inesistente]: Sono quei ragazzi al limite della società adolescenziale, coloro che vivono ogni giorno un inferno e sono oggetti di violenze e di atti discriminatori e razziali nei loro confronti. Non hanno nessuna intenzione di socializzare per non rischiare di essere feriti.  Sono molto spesso a soggetto di suicidi non volontari ma istigati. Quando un adolescente si suicida non lo fa mai intenzionalmente ma è sempre un suicidio istigato da classi sociali soprastanti (Spesso dalle classi sociale della Categoria Alta e media/alta). Non vengono mai prese in considerazione ed è raro che trovino un loro simile nelle vicinanze.  Hanno voti scolastici discreti/buoni e non sono mai collegati con la famiglia. Sono persone mai violente e poco/discretamente ottimisti/pessimisti. Prendono molto sul serio gli insulti altrui e usano un abbigliamento unico/scarno e hanno una personalità molto molto forte. Hanno una età approssimativa tra i 12/13/14- 19/20 anni. Il loro disagio comincia spesso alle Elementari e si afferma alle medie, ma continua tutto la vita.Hanno un uso dei social network eccessivo.Rispettano le autorità esterne e familiari ma non crede nel loro potere. Sono soliti avere oggetti normali/vistosi e normali/costosi. Sono persone molto aperte e libere, poche di loro lottano per cambiare questa scala gerarchica degli adolescenti, hanno provato spesso l'autolesionismo.
  9. Ragazzi suicidi [Categoria inesistente]: Sono quei ragazzi che non hanno
    avuto la forza di lottare e hanno preferito soffocarsi loro stessi, per smettere di soffrire e vedere i propri simili soffrire. Spesso vengono ricordate dal mondo intero, ma in tempo limitato e assai breve (qualche giorno). Quando un adolescente si suicida non lo fa mai intenzionalmente ma è sempre un suicidio istigato da classi sociali soprastanti (Spesso dalle classi sociale della Categoria Alta e media/alta). Il loro dolore provato nella loro breve vita e pari al dolore provato se ci si da fuoco almeno un centinaio di volte. Hanno spesso provato l'autolesionismo, ma la cosa più grave è che nessuno li ha mai veramente aiutati.  
-Jacopo.
Posta un commento